abbigliamento-per-bambini_800x531

Abbigliamento per bambini: una guida alla scelta per ogni situazione

Il momento della scelta dell’abbigliamento per i bambini e i ragazzi non può mai essere preso sottogamba, perché a ciascuna diversa età corrispondono specifiche esigenze. Lo stesso può dirsi anche delle differenti attività nelle quali saranno coinvolti, dalle semplici passeggiate fino alla giornata da trascorrere a scuola oppure all’uscita con gli amici per i più grandicelli!
È in realtà riconosciuto che proprio nella vestizione dei più piccoli, per intenderci i bambini con un’età che va da 0 mesi a 6 anni, le decisioni debbano essere prese sempre con maggiore oculatezza perché devono tenere conto di aspetti chiave quali la comodità ed il comfort oltre alla facilità nel far indossare i capi.

Scegliere abbigliamento per neonati

I bambini, soprattutto quando sono più piccoli, devono sentirsi liberi nei movimenti e non “costretti” da capi che li impaccino o che impediscano loro di esplorare il mondo a piacimento. Mettete da parte i fronzoli, gli abiti o i completini con merletti o con inserti in fibre non naturali: scateneranno solo irritazioni, prurito e disagio che inevitabilmente sconfineranno nel pianto.
In più, questi consigli vanno integrati anche con alcune basilari regole relative al contesto nel quale il bimbo si troverà. Per una giornata al parco, meglio evitare un outfit troppo elegante e puntare su capi sportivi ed anche più semplici da lavare… non penserete certo di riportarli a casa immacolati e senza macchie di erba o terreno!

Altri piccoli trucchetti riguardano le tinte da scegliere, che per favorire il loro buonumore devono essere anche molto vivaci ed accese, e soprattutto va evitata l’eccessiva premura nel coprirli troppo e più del necessario. La loro percezione della temperatura e quindi la reazione attraverso la sudorazione è diversa dalla nostra, ed è meglio evitare tanta disidratazione ai più piccoli.
In fin dei conti, basta qualche accorgimento smart, come la scelta del cotone e l’attuazione della tecnica “a strati”.

Come vestire i bambini per la scuola

La musica cambia solo in parte quando va organizzato il guardaroba da sfruttare per le giornate scolastiche. Intramontabile è il cotone, più leggero nei mesi primaverili e magari felpato per quelli più freddi; date la precedenza, quando possibile, alle tute con elastico in vita, senza scomodi bottoni o zip, e anche per le scarpe è un’ottima opzione quella di orientarsi sui modelli con fibbia a strappo.
Non temete che possa soffrire il freddo , basterà coprirlo bene con un buon soprabito nel tragitto casa-scuola, perché in aula il riscaldamento farà il suo dovere!
Per questo tipo di abbigliamento, una risorsa molto ben fornita e che presta grande attenzione proprio alla praticità dell’outfit per la scuola è il sito specializzato in abbigliamento per bambini Winkids.

Come vestire i bambini in vacanza

Anche il momento delle sospirate vacanze diventa per alcuni genitori più apprensivi un momento carico di dubbi: cosa mettere in valigia prima di un viaggio rappresenta per tanti un dilemma, perché nasce la paura di non portare con sé tutto il necessario e di trovarsi sprovvisti di alternative una volta arrivati a destinazione.
Se la vostra meta è il mare, i dubbi sono pochi: non dimenticate che gran parte del tempo la trascorreranno solo con il costumino o al massimo con una t-shirt, e sono tutti capi che impiegano poco tempo ad asciugarsi, per cui è inutile farne una scorta spropositata solo per vanità.
 Ben più importante sarà portare con sé almeno un paio di cappellini per proteggerli dal sole, specialmente quando in spiaggia, e poi valutare attentamente i più comodi e resistenti sandali, sia per il mare che per le altre attività. Accertatevi che abbiano una suola interna naturale, meglio ancora se in sughero, ed essendo modelli aperti ci certo avrete pochi problemi ad individuare la taglia giusta.

Ti potrebbe interessare anche