come-possono-aiutarci-gli-oli-essenziali-in-inverno_400x600

Oli essenziali in inverno, posso davvero aiutarci ?

Dalla natura ci arriva sempre un aiuto per risolvere piccoli problemi legati alla nostra vita quotidiana ed al mantenimento di una buona forma fisica e mentale.

Con l’avvicinarsi dei primi freddi, poi, è importante ricorrere a dei prodotti sani e naturali in grado di aumentare le difese immunitarie e rafforzare l’organismo in vista delle sfide invernali e dei malanni di stagione che, puntualmente, ci provocano fastidi e rallentamenti nelle nostre attività lavorative o di svago.

Gli oli essenziali sono degli alleati perfetti; si tratta, in particolare, di prodotti ricavati con vari metodi dall’estrazione di essenze contenute in alcune piante ed il cui uso risale ad epoche lontane.

Già le popolazioni della Mesopotamia e dell’Egitto ne facevano largo uso sia come profumi che in campo medico-religioso e può essere particolarmente interessante approfondire l’argomento consultando il link: https://it.wikipedia.org/wiki/Olio_essenziale.

In inverno sono consigliati in modo particolare alcuni tipi di oli essenziale poiché le caratteristiche delle piante da cui provengono li rendono adatti contro le malattie legate al freddo intenso.

Il più conosciuto e diffuso è senza dubbio l’olio di eucalipto le cui proprietà balsamiche ed espettoranti sono utilizzate largamente in vari modi.

Qualora si abbiano i primi sintomi di tosse e raffreddore si può ricorrere alla sua emanazione negli ambienti in cui si soggiorna di più, utilizzando un diffusore apposito. Ma sono davvero tanti gli altri oli, più o meno conosciuti, molto utili in questi casi. La cannella, ad esempio, è un antisettico naturale oltre ad esercitare una stimolazione sul sistema immunitario.

In più questo olio essenziale ha la caratteristica di agire sull’umore favorendo una sensazione di calore, sicuramente utile quando fuori è particolarmente freddo. L’olio essenziale di limone è quello tipico usato in inverno poiché contribuisce a purificare l’aria mentre il timo ha un elevato spettro di azione nei confronti di batteri e funghi, quindi è particolarmente indicato per tutte le infezioni delle vie respiratorie causate da virus influenzali o para-influenzali.

Le proprietà benefiche degli oli essenziali in inverno non finiscono qui perché sono davvero tante le piante in grado di assicurarci un valido rimedio nei confronti di una grande varietà di disturbi.

La cosa migliore dunque è quella di avere sempre in casa un’ampia varietà di oli essenziali in modo da poterli usare immediatamente per qualsiasi necessità, non ultima quella di ritrovare un buon equilibrio a livello mentale, aspetto per il quale essi sono particolarmente indicati.

Qualora si abbiano problemi di sinusite e bronchite si usa solitamente l’olio di origano così come lo zenzero è un potente antibiotico del tutto naturale al quale ricorrere subito in caso insorgano i primi sintomi influenzali. Cipresso, menta piperita e mirto vengono consigliati in caso di tosse grassa (mirto) o secca (cipresso), per la bronchite e per i problemi polmonari legati sempre alle malattie da raffreddamento tipiche del periodo invernale.

La lavanda ed il tea-tree rappresentano un validissimo aiuto non solo per le patologie indicate ma anche per tutta un’altra serie di disturbi. Si tratta, infatti, degli oli essenziali che presentano il più largo raggio d’azione e possono essere usati per dolori articolari, mestruali, mal di testa e sinusite ma ancora più indicati come calmanti e per intervenire positivamente sull’umore. Il tea-tree, poi, agisce in caso di indebolimento generale sia fisico che mentale.

L’olio essenziale di arancio ha un aroma particolarmente delicato e grazie a questa proprietà è un valido aiuto per combattere l’insonnia calmando agitazione ed ansia. Anche i chiodi di garofano hanno un profumo particolare, adatto all’inverno ed in grado di stimolare la circolazione sanguigna.

Gli oli essenziali di cui abbiamo parlato possono essere usati in vari modi. In caso di massaggio topico, ad esempio, è meglio non utilizzarli puri perché potrebbero causare irritazioni cutanee, ma vanno diluiti con olio da massaggio; bastano davvero pochissime gocce per sentire un beneficio immediato.

Un altro metodo di utilizzo è il suffumigio: versando poco olio essenziale in acqua bollente si respirano i vapori che vengono sprigionati.

Il metodo migliore è, forse, quello tramite appositi diffusori ed a questo proposito ti segnalo un sito dove potrai approfondire l’argomento e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Per visionarlo clicca qui.

Sicuramente tramite i diffusori in casa o in ufficio si diffondono i profumi degli oli essenziali attraverso i quali è possibile ritrovare l’armonia e l’equilibrio tra mente e corpo combattendo in modo del tutto naturale i malanni di stagione legati al freddo ed all’umidità.

Ti potrebbe interessare anche