sesso-covid1

Amore e sesso ai tempi del coronavirus

Amore e sesso ai tempi del coronavirus: soluzioni e cambiamenti

La quarantena ci ha imposto di stare a casa. In questi mesi i single e i separati si sono trovati a fare conoscenze virtuali. In questo articolo approfondiremo l’argomento amore e sesso ai tempi del coronavirus.

Tra le prime domande che vengono poste è se queste relazioni dureranno e quali sono i rischi si potrebbero correre.

Ce lo siamo chiesti anche noi, che nelle prossime righe proveremo a capire quali sono i nuovi modi indagati dagli uomini e dalle donne per sopravvivere a questo periodo di distanziamento sociale.

Sesso ai tempi del coronavirus: come reinventarsi dopo la quarantena?

La diffusione drammatica del Covid ha portato, assieme ad un drammatico clima di preoccupazione e paura, anche ad un’improvvisa riscoperta del sesso online. I single, ad esempio, hanno trovato nei siti con numeri erotici un modo sicuro e stimolante per dare spazio alla sessualità. Anche le app per il dating online hanno subito un’incredibile impennata nelle iscrizioni.

Sessuologi e specialisti spiegano così il fenomeno: “I mesi in cui è stato imposto il social distancing sono stati quelli in cui uomini e donne hanno avuto più bisogno del contatto umano. Nessun uomo è un’isola. Tutti noi abbiamo bisogno del mondo esterno per sentirci esistenti. Ne consegue, pertanto, che anche la sessualità, in questo periodo di impedimento, lavori all’esplorazione di nuove vie per poter continuare ad esistere”.

Le relazioni online possono avere un futuro?

Il sesso online – che avvenga via linee telefoniche online o via chat – riscopre un successo tutto nuovo anche tra le persone più pudiche, che si sono trovate a praticare sexting non senza un certo piacere esplorativo.

La vera domanda che ci si pone – a fronte di questa forzata relazione tra sesso e coronavirus – è: queste relazioni virtuali riescono a resistere nel tempo? Forse solo una minima percentuale di utenti riesce a trovare l’anima gemella; infatti, chi ha fatto nascere una conoscenza in un momento così delicato pone basi solide per il futuro.

Quale sarà il futuro del sesso dopo il coronavirus?

Applicazioni come Lovoo, Badoo, Tinder o Happn – che tanto successo hanno ottenuto negli ultimi tempi – potrebbero continuare a consolidare la propria fama anche dopo questo delicato momento storico. Essendo state sdoganate anche da chi, per timidezza o scetticismo, vi si teneva lontano, le dating app apriranno, secondo i sex columinist e gli analisti del nostro tempo, un nuovo scenario romantico.

Sessuologi del calibro di Marianna Agostinelli hanno parlato anche della prevedibilità di questo boom del sesso online, che assume anche una diversa connotazione. La sessualità, in un contesto di simile repressione, diventa online un modo per trasgredire e allargare i confini della fantasia erotica.

Uno dei timori più grandi è che in seguito a questa esplosione di incontri virtuali si potrebbero instaurare meccanismi illeciti come ad esempio il revenge porn.

Questo settore, secondo gli specialisti, non si è fermato, ma ha solo modificato le sue abitudini.

Si consiglia quindi di non abbassare la guardia: i siti di linea erotica, per fortuna, riescono ancora a garantire l’anonimato dell’utente.