Scrivere un curriculum vitae efficace ti dà una possibilità in più

Oggi come oggi non è facilissimo trovare un lavoro. Molti giovani, ma anche meno giovani, ogni giorno si danno da fare consegnando curriculum da una parte all’altra all’affannosa ricerca di un posto, che sia precario o il tanto ambito posto fisso. Quelli che poi vengono chiamati sono davvero pochi. In parte questo è dovuto al fatto che i posti di lavoro non sono tantissimi e ad avere la meglio sono quelli che sanno scrivere un curriculum vitae efficace.

Scrivere un curriculum vincente

Immagina di essere un addetto alle risorse umane a cui ogni giorno arrivano centinaia di curriculum. Devi leggerli, scremarli e, infine, decidere chi merita di ricoprire la posizione per la quale si sono candidati in tanti. Dopo le prime, volte, sicuramente, cercherai di fare quanto prima possibile, ma senza perderti tra le diverse candidature.

Ora immagina di essere un candidato che deve riuscire a colpire l’attenzione di un selezionatore che prima del tuo ha già letto decine e decine di curriculum. Ecco, devi scriverlo pensando sempre a come restare impresso al selezionatore, a come potrai stupirlo e incuriosirlo fino a ottenere un colloquio.

Ovviamente non c’è un vero e proprio vademecum per arrivare al risultato, ma ci sono diverse cose che puoi prendere in considerazione per scrivere un curriculum formalmente corretto e interessante. La prima cosa che però dovrai fare è quella di conoscere quanto meglio possibile l’azienda presso la quale ti vuoi candidare.

Le ricerche possono essere fatte sul web, soprattutto sui profili social. Studia bene il mood dell’azienda e quale tipologia di persone sta cercando, questo ti servirà per scegliere lo stile del curriculum quindi uno in formato europeo, standard, se si tratta di un’azienda ben salda ai valori tradizionali, o uno alternativo nel caso di un’azienda giovane e fuori dagli schemi.

Da dove si comincia

Come abbiamo detto si parte dallo studio dell’azienda e la prima cosa che dovrai scegliere è il formato. Se ti stai chiedendo dove trovare template per curriculum, ebbene, sul web ce ne sono per tutti i gusti.

Scelto il template inizia ad organizzare le idee per scrivere tutto quello che sarà necessario per fare colpo. La regola è quella di non andare mai oltre alle due pagine. Se nella tua vita hai fatto tante cose, sintetizza.

Scrivi solo le posizioni che hai occupato che sono attinenti con quella per la quale ti stai candidando, inutile dire che da ragazzo hai fatto il pony express se ti stai candidando per una posizione completamente diversa, a meno che non voglia dimostrare che sei una persona che conosce bene la città o che è flessibile.

Breve, chiaro e fluido

L’ultima cosa che desidera una persona che ha già letto una miriade di curriculum è quella di leggere l’ennesima cosa uguale alle altre e, per di più, prolissa. Attento quindi non solo alla lunghezza, ma anche al modo in cui scrivi. Parti chiaramente dalle informazioni personali, quindi da dati anagrafici, poi inserisci le esperienze formative e infine le esperienze professionali.

Cerca di fornire informazioni utili, che diano davvero al selezionatore un’idea di chi potrebbe trovarsi davanti. Ultimamente a molti selezionatori fa piacere trovare prima la sezione delle esperienze professionali pregresse invece della formazione.

Dovrai poi indicare il livello di conoscenza delle lingue straniere e le conoscenze informatiche e qui il dono ella sintesi è quanto mai apprezzato. Puoi invece dare un po’ più di spazio, ma senza esagerare, ai tuoi hobby, a quello che ti piace fare e alle aspirazioni, ai selezionatori serve molto per capire com’è il candidato e se ha le carte in regola per arrivare al colloquio.

Ricorda, il tuo obiettivo è quello di arrivare al colloquio col selezionatore, lavora per quello e il resto sarà tutto in discesa.