cosa significa quando il gatto morde dopo aver leccato

Perché i gatti mordono dopo aver leccato?

Proprio come accade a noi umani, i gatti utilizzano spesso il linguaggio del corpo per comunicare i loro stati d’animo. E’ quindi possibile interpretare le loro azioni per comprendere meglio quello che sta accadendo al nostro gatto ed agire di conseguenza.

Una delle abitudini più diffuse tra i gatti è quella di leccare e poi mordere.

Perché lo fanno?

In verità la risposta varia al variare della situazione e dell’intensità con la quale mordono.

Ad esempio, se il gatto subisce uno spavento mentre leccava o, al contrario, sta facendo le fusa ed improvvisamente morde.

Prima di addentrarci nelle cause che portano il gatto a leccare e mordere contemporaneamente vediamo perché hanno l’abitudine di leccare.

La lingua di un gatto è composta da spine di cheratina molto piccole, estremamente utili per pulire a fondo il pelo e le parti intime.

Leccandosi il gatto riesce a rimuovere lo sporco e l’eccesso dei peli o, ancora , a sciogliere eventuali nodi che possono formarsi.

Quando un gatto lecca una persona significa che lo sta considerando come un suo simile, si tratta quindi di un gesto di affetto importante verso il padrone e positivo per il legame esistente.

I gatti leccano il padrone anche per ricevere coccole dimostrando, così, grande affetto.

Nel caso in cui, però, il gatto tende a leccarsi in modo compulsivo e troppo frequente questo potrebbe dimostrare una certa dose di stress nell’animale.

I gatti mordono per svariate ragioni anche se, principalmente, lo fanno per due motivi: per gioco o per difendersi.

E’ molto facile distinguere i due atteggiamenti in quanto, nel secondo caso, vedremo il corpo del gatto irrigidito ed inarcato. Nel primo caso, invece, è facile che il gatto si sia fatto trasportare un po’ troppo dal gioco.

Esistono anche dei piccoli morsi dati come avviso e che servono a segnalare una situazione potenzialmente sgradita al gatto.

Se si tratta di morsi veloci che non fanno male è possibile che il gatto stia semplicemente facendo quello che fa con i suoi simili. I gatti tra loro sono soliti leccarsi e mordicchiarsi per pulirsi, in questo caso è una situazione positiva.

E’ anche possibile che un gatto morda dopo aver leccato per dire di smettere qualcosa che si sta facendo, ad esempio accarezzarli.

Nel caso in cui, invece, il gatto morde forte e fa male è necessario smettere immediatamente di accarezzarlo. Non serve sgridarlo in quanto questo produrrebbe effetti negativi.

E’ invece fondamentale guardare come si comporta il gatto subito dopo il morso per comprendere bene cosa stia succedendo.

In generale è bene smettere subito di accarezzarlo per creare, con il tempo, un’associazione nella mente del gatto: in caso di morso non si ricevono più carezze.

Per lo stesso motivo è importante rinforzarlo positivamente quando si limita a leccare senza mordere.

In questo modo, con un po’ di pazienza, il gatto creerà le giuste associazioni e smetterà di mordere forte dopo aver leccato.

Ti potrebbe interessare anche